Sanitari Consapevoli

mindfulness, meditazione,tecniche di riduzione dello stress e operatori sanitari

La meditazione all’Università

foto tesi marcoConcluso, il 5 aprile 2013, il primo master in meditazione e mindfulness istituito dalla facoltà di medicina e chirurgia dell’Università di Firenze. Il percorso formativo, unico in Italia, la cui esatta denominazione è  “Master di II livello in Meditazione e Mindfulness: neuroscienze ed applicazioni cliniche nelle professioni di aiuto”  si è svolto presso il Dipartimento di Scienze neurologiche e psichiatriche ed è durato due anni. Le pratiche meditative sono state esaminate dal punto di vista  della neurofenomenologia, neurofisiologia e delle applicazioni cliniche, senza trascurare l’aspetto religioso e storico. Il tutto condito, ovviamente, da tanta pratica.   Curatori e artefici del master, il prof. Piero Dolara, professore di farmacologia e tossicologia; il dottor Graziano Graziani, medico, psichiatra e neuropsichiatra infantile e la dottoressa Silvia Bianchi, psicologa e psicoterapeuta, coordinati da Stefano Pallanti, professore di psichiatria, uno dei quattro italiani referenti internazionali dell´Apa, l´Associazione psichiatrica americana, affiancato, negli ultimi mesi, dal prof. Giovanni Guerra. Tutti, sostenuti per le necessità amministrative e logistiche dalla disponibilità e dolcezza della dottoressa Serena Vaiani, non a caso, psicologa.

Diapositiva1 A frequentarlo sono stati medici, psichiatri e psicologi ma anche dirigenti delle professioni sanitarie, professionisti della formazione e sociologi.Sono venuti da tutta Italia: Udine, Firenze, Milano, Napoli. “Ho trovato stimolante condividere le mie esperienze con persone così diverse, -dice il dottor  Roberto Di Rubbo, psichiatra di Firenze-  e soprattutto,  è stato proficuo confrontarmi con loro.” “Questo master mi ha dato la possibilità di avere un quadro panoramico di tutto quello che si muove intorno alla meditazione”, aggiunge la dottoressa Giovanna Loricchio, psicologa di Roma.  “Anche l’aspetto storico è stato molto interessante, -conclude il  dottor Marco Bonazza, medico di Livorno-. mi ha appassionato, per esempio, riscoprire le radici cristiane della meditazione.” foto gruppo 2

I docenti del master sono stati di tutto rispetto. Tra gli altri,  il Venerabile Lama Gheshe Tempel che ha conseguito il titolo accademico di Ghesce Lharampa (il più alto riconoscimento negli studi classici delle università monastiche tibetane) presso l’università buddhista di Sera-je. Padre  Raffaele Talmelli, Priore dei Monaci Benedettini Vallombrosani, medico psichiatra. Il dottor Michel Bitbol  filosofo della scienza francese, direttore di ricerca presso il CNRS (Centre National de la Recherche Scientifique).FOTO TESI FIRENZE 007  Dekyi-Lee Oldershaw, canadese, ex campionessa di canoa, formatrice di  professionisti in Transformative Mindfulness in tutto il mondo. Senza parlare del dottor Andrea Bonacchi , direttore dell’Istituto di Psicosintesi di Firenze, del dottor Andrea Bocconi, psicologo, psicoterapeuta e scrittore, del prof. Gioacchino Pagliaro, psicologo psicoterapeuta, Direttore dell’Unità Operativa

FOTO TESI FIRENZE 004

di Psicologia Clinica Ospedaliera dell’AUSL di Bologna,  della dott.ssa Adriana Rocco, del dottor Fabbro, del dottor Alberto Chiesa,  medico, psichiatra, psicoterapeuta.

Questo solo per citarne alcuni…

  di Ferdinando Gaeta

home

Condividi questo articolo:

    Posted under: Meditazione, Mindfulness

    Tagged as: , , , ,